Libri

Il mio programma di lettura per il 2017

“So many books, so little time”
Capita anche a voi di voler leggere così tanti libri e poi non saper scegliere? La mia wishlist è così lunga che ogni volta non so quale comprare prima. Così ho pensato di fare un piccolo programma di lettura che mi aiuti nella scelta di un nuovo libro. 
 
Ecco gli obiettivi che mi sono posta, alcuni li ho già raggiunti in questo mese e su altri ci sto lavorando: 
  • Più graphic novels: Ho iniziato da poco a leggere questo genere di libri, mi piacerebbe scoprire altri autori, storie, disegni e imparare qualcosa sul mondo dei fumetti.
  • Fuori dalla mia comfort zone: Voglio sperimentare e leggere un libro diverso da quelli che leggo di solito. Ho già scelto quello adatto a questo obiettivo: Abbiamo sempre vissuto nel castello di Shirley Jackson.
  • Editoria indipendente: Quando sono andata alla Fiera della piccola e media editoria Più Libri Più Liberi sono rimasta affascinata dalla quantità di case editrici che non conoscevo e che avevano cataloghi molto interessanti. Quest’anno punterò molto sull’editoria indipendente.
  • Una saga: Di solito preferisco i libri autoconclusivi ma a Gennaio ho finalmente letto il primo libro de L’amica geniale di Elena Ferrante. Ora non vedo l’ora di leggere gli altri tre!
  • Una rilettura: Ci sono libri che ho letto molto tempo fa e che ora non ricordo bene, hanno però lasciato un segno dentro di me. Mi piacerebbe rileggerne qualcuno per vedere se riesco a ritrovare le emozioni che mi hanno regalato allora.
  • Un libro di un autore che mi è piaciuto: Quando ho letto Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro l’ho adorato, ora voglio leggere Quel che resta del giorno per vedere se questo autore saprà farmi emozionare di nuovo.
  • Poesie: Mi piacciono molto le poesie eppure non le ho mai lette al di fuori della scuola, è ora di rimediare!
  • Un autore nordico: Conosco davvero poco la letteratura nord-europea. E’ da un po’ che osservo i titoli pubblicati da Iperborea, una casa editrice specializzata proprio in questo. Quando ho trovato all’usato un loro libro, non ho potuto fare a meno di prenderlo. Luce d’estate, ed è subito notte di Jon Kalman Stefansson sarà tra le mie prossime letture e poi proseguirò sicuramente con Tove Jansson.
  • Un libro sull’arte: L’arte mi interessa molto, mi piacerebbe leggere saggi che parlano di arte e di immagine e di quanto queste siano importanti per la nostra società.
  • Non fiction: E’ difficile definire questo genere, non si tratta di narrazioni romanzate ma di fatti realmente accaduti e di soggetti veri. A differenza dei saggi, qui manca l’aspetto divulgativo e nozionistico. Ho appena letto Livelli di vita di Julian Barnes e a mio parere rientra nel genere non fiction, anche se la seconda parte del libro è una via di mezzo tra fiction e non fiction. Ve ne parlerò nel prossimo post perché questo libro merita una recensione, mi è piaciuto molto e voglio leggere qualche altro memoir.
Se avete dei consigli da darmi per portare a termine i miei obiettivi, scrivetemi nei commenti e ne sarò felice. 
Sono anche curiosa di sapere qual è il vostro programma di lettura 🙂
 
Se volete essere sempre aggiornati sulle mie letture e i miei acquisti libreschi
seguitemi su Instagram e Facebook 🙂
Annunci

16 thoughts on “Il mio programma di lettura per il 2017

  1. allora, innanzitutto che bello che sei ritornata a scrivere *-*
    punto 2 per le graphic novel io sono a tua disposizione te le consiglierò, te le presterò…
    punto 3 per l'editoria indipendente uguale! Ti consiglio soprattutto di seguire il Book Bloggers Blabbering su facebook, dove ogni mese è dedicato ad una c. e. indipendente con recensioni, articoli su cataloghi etc.
    punto 4 moriremo insieme e ci infangheremo nella saga dell'amica geniale da cui non usciremo vive, ne sono sicura!

    Mi piace

  2. Sì, sono mancata un po' per colpa della sessione invernale (che non è ancora finita).
    Punto 2,3,4 urge una bella chiacchierata davanti a una tazza di thé, abbiamo troppe cose di cui parlare!!! Ho bisogno di sfogarmi sull'amica geniale!

    Mi piace

  3. Quanti bei propositi! 🙂
    Allora:
    Sulle graphic novel concordo, vorrei sempre leggerne di più (costassero anche un po' meno acc..)
    Anch'io non vado molto d'accordo con le saghe, tendo ad annoiarmi facilmente. Infatti dell'Amica geniale ho letto solo il primo volume (che mi era piaciuto un sacco!) e vorrei davvero finirla.
    Poi Quel che resta del giorno è anche nella mia wl (in realtà ce l'ho già in ebook prima o poi arriverà il suo momento).
    Non vedo l'ora di leggere il post su Livelli di Vita, lo voglio leggere da un sacco di tempo e sembra veramente bello.

    Mi piace

  4. Ciao! Ti capisco benissimo: anche a me negli ultimi 2 mesi è sembrato di avere veramente poco tempo per la lettura. Per di più il mese di febbraio è per me un periodo di stanchezza cronica, non so bene perché…!
    I tuoi propositi, comunque, mi sembrano tutti ammirevoli 🙂

    Mi piace

  5. Bei propositi:) Per parte mia, vorrei innanzitutto leggere con calma. Il 2016 mi ero imposta un numero di libri da leggere piuttosto elevato e per rientrarci mi sono spesso trovata a correre. Il 2017 me ne sono posta uno molto più basso, consapevole che probabilmente finirò per superarlo, ma che comunque imposterà un anno di “letture keep calm”, come l'ho definito.
    In secondo luogo, voglio rileggere. Sono anni che dico di voler rileggere determinati libri e poi non lo faccio mai. Ecco, il 2017 sarà un anno anche di riletture, fra le varie cose. Ho iniziato con Tolkien e ho ritrovato un grande amore, quindi la partenza è stata ottima!
    Altro proposito, che è un evergreen: smaltire un po' di libri che vegetano da un po' troppo in libreria. Cercherò di limitare il più possibile gli acquisti e spero di fare una bella pulizia, di titoli se ne sono già ammucchiati di nuovo un bel po'xD
    Le graphic novel mi attirano da tempo ma il costo è troppo e io,. ogni volta, preferisco comprare libri. Prima opoi arriverà il momento graphic novel, fino ad allora continuo coi romanzi:)
    Anche per me uno dei propositi è quello di leggere un po' di saggi, anche se io preferirei saggi ad argomento sempre libresco: biografie, autobiografie, epistolari, saggi veri e propri… Da approfondire, volendo, ce n'è!|

    Mi piace

  6. Hai ragione, spesso sembra che dobbiamo correre per leggere il più possibile e invece è meglio pochi ma buoni e letti attentamente. Anche io devo smaltire un po' di libri però cado sempre in tentazione!
    Per le graphic novel prova a sfruttare buoni e sconti, scoprirai un genere letterario molto interessante 🙂 Se ti interessa ti consiglio Friendz per ottenere buoni 🙂

    Mi piace

  7. un sacco di buoni propositi!
    io per il 2017 non ho dei veri e propri propositi, spero più che altro di smaltire la pila dei “libri da leggere”, ma so che è impossibile…

    se cerchi consigli su fumetti interessanti… beh, mi sa che sai già dove guardare XD

    Liked by 1 persona

  8. Ottimi propositi. Io non ho un piano per il 2017, ma di solito alterno fantascienza, classici, bestseller, saggi, storici, autori minori o sconosciuti. A volte ho qualche serie da completare, ma non li leggo tutti di fila e li inserisco nell’alternanza.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...